#ascatolachiusa | Residenza artistica

PREMESSA

A luglio 2015 Chiara propone a Silvia di collaborare allo spettacolo "A SCATOLA CHIUSA | Andante cantabile con slancio", col fine di portarne a conclusione la messa in scena. Il lavoro, infatti, aveva già esordito come studio a marzo dello stesso anno. Lo spettacolo, poi, debutterà nella sua forma compiuta a dicembre 2015 iniziando il suo lungo [uh!] percorso di repliche di cui trovate traccia in agenda.

 

CAMMIN FACENDO NASCONO DESIDERI NUOVI

All'inizio dell'estate 2019, stimolate da un discreto numero di spettatori assidui [oseremmo dire oramai fans delle due protagoniste Irma&Nora] prendono insieme un'importante decisione: creare un secondo capitolo. Nasce così il progetto di residenza artistica #ascatolachiusa in collaborazione con l'Unione Culturale Franco Antonicelli, spazio storico della città di Torino.

 

QUINDI?

Il 12 ottobre 2019 il viaggio comincia.

Le due fanciulle sono molto emozionate perché non hanno la più pallida idea di dove approderanno. La partenza è però un punto chiaro. Iniziano, quindi, replicando lo spettacolo attuale e lo fanno in una data molto importante per le due protagoniste della storia: il compleanno di Eugenio Montale. Dal giorno dopo cominciano a lavorare in residenza presso l'Unione Culturale Franco Antonicelli.

Sarà un percorso di un anno durante il quale saranno a tratti sole come delle vere artiste impegnate [ah ah!], a tratti ospitali in cerca di spunti e sguardi esterni [venite a trovarle!], a tratti produttive e cariche, a tratti totalmente arenate. Sarà quel che sarà, ma andranno fino in fondo.

 

 

PASSO DOPO PASSO

  1. 12 gennaio 2020, a tre mesi dall'inizio della residenza, fissiamo il primo incontro col pubblico. L'appuntamento è dedicato ai fedellissimi, ossia gli spettatori che hanno conosciuto Irma&Nora dal 2015 ad oggi. Tea&biscotti saranno l'occasione per "far arieggiare la stanza" e confrontarsi sui primi spunti venuti fuori dal lavoro.

 


#ascatolachiusa | STILE


Abbiamo lasciato una macchina da scrivere su un tavolo con un biglietto che chiedeva di scriverci cos'è lo stile.

 

La galleria fotografica qui a fianco testimonia il risultato sorprendente.

 

 


#ascatolachiusa | QUOTES

Dovresti avere il diritto di possedere uno spazio dove isolarti per costruire il tuo mondo immaginario, per vedere quello che vuoi senza che i tuoi occhi vengano limitati da una moralità effimera, per ascoltare le idee che desideri.

  Jodorowsky

 

La giusta maniera di fare, lo stile, non è un concetto vano. È semplicemente il modo di fare ciò che deve essere fatto. Che poi il modo giusto, a cosa compiuta, risulti anche bello, è un fatto accidentale. 

  Ernest Hemingway

 

Ho capito che ero nata attrice. Avevo solo deciso di diventarlo nella culla, tra una lacrima di troppo e una carezza di meno. Per tutta la vita ho urlato con tutta me stessa per questa lacrima, ho implorato questa carezza. Se oggi dovessi morire, sappiate che ci ho rinunciato. Ma ci sono voluti tanti anni, tanti errori.

  Anna Magnani

 

Non, rien de rien

Non, je ne regrette rien

C'est payé, balayé, oublié

Je me fous du passé 

  Edith Piaf

 

Perché studi così tanto? Quale segreto vai cercando? La vita te lo rivelerà presto. Io so già tutto, senza leggere o scrivere. Poco tempo fa, forse solo qualche giorno fa, ero una ragazza che camminava in un mondo di colori, di forme chiare e tangibili. Tutto era misterioso e qualcosa si nascondeva; immaginare la sua natura era per me un gioco. Se tu sapessi com'è terribile raggiungere tutta la conoscenza all'improvviso – come se un lampo illuminasse la terra! Ora vivo in un pianeta di dolore, trasparente come il ghiaccio. È come se avessi imparato tutto in una volta, in pochi secondi. Le mie amiche, le mie compagne si sono fatte donne lentamente. Io sono diventata vecchia in pochi istanti e ora tutto è insipido e piatto. So che dietro non c'è niente; se ci fosse qualcosa lo vedrei...

  Frida Kahlo   

#ascatolachiusa | PINTEREST